Casa Burtoli, benvenuti!!! Buona visita.

              

Quadrimestre n.13 FORUM Copertina n.7

Se lo desiderate potete ricevere anche voi questa pubblicazione quadrimestrale inviando il vostro Nome e Cognome con indirizzo completo per 
E-Mail a:
favrini@ciaoweb.it

 

 

 

 

 

 

 

CLICCA qui per INGRANDIRE e LEGGERE



Visitatore numero
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PerchŔ la ComunitÓ?

     Per unire le nostre forze allo scopo di non perdere la nostra identitÓ che si rispecchia nella storia delle nostre isole. In grande maggioranza  siamo dispersi in tutto il mondo. I rimasti sono pochissimi e, nonostante la loro volontÓ, il loro entusiasmo, la ferma convinzione della loro origine italiana, non hanno alcuna possibilitÓ di assicurare da soli la conservazione delle nostre memorie. 

    Una ComunitÓ dei non pi¨ residenti Ŕ indispensabile perchŔ l'identitÓ lussignana non vada perduta, perchŔ l'audacia, l'intelligenza, le fatiche, i sacrifici e i successi dei nostri Avi non siano dimenticati, perchŔ oltre alle altre pur validissime associazioni istriane dalmate, esista anche un'associazione lussignana che divulghi con la forza e la determinazione proprie e caratteristiche dei lussignani, la vera storia delle nostre isole e con essa la storia dell'Istria e della Dalmazia fra cui esse sono poste, rappresentandone da sempre il confine marittimo: dall'istituzione, nel 1824, delle province le nostre isole appartennero alla provincia dell'istria e alla Diocesi dalmata di Veglia e di Zara.

    Noi e i nostri Avi siamo stati in Istria e Dalmazia per tanti secoli. E', quindi, nostro "dovere", sopratutto nei confronti dei nostri discendenti, ribadire e proclamare con forza la storia nostra e delle nostre terre.
    Negli ultimi due secoli le nostre isole con la loro marinerýa hanno raggiunto una posizione di primo piano in Istria e Dalmazia. Anche a noi lussignani va attribuita, quindi, forse pi¨ che ad altri, la responsabilitÓ di divulgare la storia nostra e delle nostre terre. Non devono discostarci da questo scopo assolutamente primario i pur giustamente richiesti restituzione o equo indennizzo delle nostre amatissime case e dei nostri terreni. Per questo scopo primario ci accingiamo a scrivere questo Foglio e per esso abbiamo costituito la ComunitÓ. Essa raccoglie non solo gli Esuli propriamente detti ma anche gli Esuli in senso lato, cioŔ coloro che hanno lasciato l'isola prima e durante la seconda guerra mondiale e che oggi la ritrovano abitata in grande maggioranza da nuovi venuti: raccoglie gli originari dai Comuni di Lussinpiccolo, di Neresine, di Ossero e delle loro Frazioni di Sansego, Canidole, Unie, Chiusi, San Giacomo, Puntacroce, Bellei e Ustrine. 

La ComunitÓ raccoglie oggi (aprile 1999) 735 aderenti che risiedono a Trieste, a Genova, nelle altre cittÓ d'Italia, in Austria, Francia, Germania, Inghilterra, Svezia, nelle Americhe, in Australia, Sudafrica e Giappone. Essa si propone di ricercare un accordo con le esistenti ComunitÓ degli Esuli dai Comuni di Cherso, di Lussingrande e dalle loro Frazioni per un'azione e una rappresentanza comune delle isole.

  

di Giuseppe Favrini

 

 

  "...una ComunitÓ dei non pi¨ residenti Ŕ indispensabile..."

 

 

 

 

"...perchŔ l'identitÓ lussignana non vada perduta..."

 

 

 

 

 

"...un foglio per divulgare la nostra storia..."

 

 

 

 

 

"...la ComunitÓ conta oggi 735 aderenti..."

 

  Produzione di Gabriele Vidulich
       

info@lussin.com
Tutti i Diritti Riservati. Copyright ę 2001-2015
Ultimo aggiornamento:
27/10/2003